ONCE UPON A TIME

Erogato da: Scuola IV Circolo Piacenza

Realizzato nel: 2016

Il progetto, attraverso la realizzazione di un musical in lingua inglese, ispirato alla fiaba tradizionale “Little Red Riding Hood” (Cappuccetto Rosso), ha voluto promuovere e potenziare l’utilizzo della lingua inglese, impegnando i bambini in un compito concreto e motivante che coinvolga i diversi piani dell’esperienza di apprendimento: cognitivo, emotivo, sensoriale e socio-affettivo.

Bambini-recitano-cappuccetto-rosso-progetto-widesolutions.it-2-giugno-iv-circolo-piacenza

Ente erogatore

Direzione Didattica 4 Circolo
Scuola Primaria “2 Giugno”
Via Raffaello Sanzio, 15
Piacenza

Modalità di erogazione del progetto

Il progetto si è svolto in orario extra scolastico, a partire dal mese di Febbraio fino a Giugno dell’anno 2016, dalle ore 16,30 di ogni lunedì fino alle ore 18,30, per un totale di 10 incontri della durata complessiva di 20 ore. Ha inizialmente impegnato gli alunni nella drammatizzazione di semplici dialoghi in lingua Inglese tratti da facili testi narrativi appartenenti alla tradizione fiabesca e opportunamente adattati dall’insegnante di lingua inglese al livello di competenza linguistica dei bambini.

Le insegnanti referenti, in accordo con le colleghe dei diversi teams coinvolti, hanno utilizzato anche alcune ore del dopo-mensa per esercitare gli alunni nella recitazione e nella memorizzazione dei canti e dei balletti.

Il progetto, seppur svolto in orario extra-scolastico, si è inserito nella programmazione curricolare del IV Circolo di Piacenza, attraverso l’acquisizione di contenuti linguistici e strutture comunicative previste dalla programmazione didattica delle classi terze.

Obiettivi disciplinari

Nel perseguire le finalità previste dal progetto, ci si è posti come obiettivo principale quello di sviluppare competenze di tipo trasversale, e nella fattispecie di:

  • Relazionarsi, confrontarsi, condividere idee e suggerimenti, collaborare, gestire conflitti ed emozioni.
  • Migliorare le competenze comunicative orali dei bambini in lingua Inglese, ampliandone il lessico e le strutture linguistiche di base.
  • Aiutare gli alunni a comunicare con maggiore spontaneità e fluidità in lingua inglese, facilitandone l’affrancamento da pudori ed inibizioni.
  • Aumentare negli alunni la consapevolezza interculturale.

Metodologie utilizzate

Destinatari del progetto

16 alunni delle classi terze (sez A/B/C/D) della scuola primaria “2 Giugno”

Risultato finale

Il corso è culminato in uno spettacolo finale, allestito presso la cavea del plesso Caduti sul Lavoro di Piacenza al termine dell’anno scolastico, a cui sono stati invitati i genitori ed alunni di tutte le classi terze della scuola “2 Giugno”, insieme alla Dirigente Scolastica Simona Favari.

L’esibizione finale è stata preceduta dalla proiezione di un video-documentario, sulle diverse fasi del progetto, curato dall’Ing. Costantino Palladino, al fine di illustrare alla platea le finalità didattiche e pedagogiche del progetto.

Valutazione degli educatori

Gli alunni hanno dimostrato sicurezza e padronanza della lingua nella comunicazione in Inglese attraverso i dialoghi e scioltezza e d’espressività nella recitazione, anche grazie alla interiorizzazione dei suggerimenti dell’esperta Samantha Oldani.

Durante le diverse prove hanno evidenziato spirito di iniziativa ed intraprendenza, partecipando attivamente ai laboratori con idee e suggerimenti in merito alle battute dei dialoghi, alla coreografia e alla sceneggiatura. I bambini più introversi e timidi hanno acquisito una graduale e sempre maggiore sicurezza che li ha spinti a superare gli iniziali timori e pudori rispetto alla recitazione o alla comunicazione in lingua Inglese.

Le insegnanti hanno rilevato che il lavoro di gruppo ha cementato il senso di appartenenza degli alunni ed il loro identificarsi in un gruppo coeso, unito nelle molteplicità culturali e nelle differenze etnico-geografiche di cui i bambini del laboratorio teatrale sono portatori. I bambini si sono sostenuti ed incoraggiati a vicenda ed hanno collaborato attivamente per la riuscita di un obiettivo comune: lo spettacolo finale. Hanno accolto di buon grado i diversi suggerimenti delle insegnanti referenti e della esperta, facendoli propri ed arricchendoli con contributi personali.

In ultima analisi le docenti sottolineano la rilevanza pedagogica della esperienza suddetta, che ha permesso ai bambini coinvolti di implementare le loro competenze comunicative orali in Inglese ,di promuoverne e svilupparne l’autoconsapevolezza corporea ed emotiva e di consolidarne le abilità sociali e prosociali, in accordo con quelle finalità educative che caratterizzano l’impianto pedagogico del IV Circolo e che identificano nelle competenze chiave di cittadinanza il fine ultimo del progetto educativo didattico di Circolo.

A conclusione di tale esperienza le insegnanti referenti ritengono di poter affermare che le finalità e gli obiettivi disciplinari specifici e trasversali del progetto sono stati conseguiti appieno.

Educatori

sara-marzani
Responsabile di progetto
Sara Marzani
Aiuto Regia, Scenografie e Costumi
L’insegnante Marzani, docente di ambito linguistico-espressivo, ha coadiuvato l’insegnante Bertotti nella regia ed ha realizzato i costumi dei bambini e le scenografie per la messa in scena finale.
chi-siamo-row-1
Responsabile di progetto
Angela Bertotti
Regia, Dialoghi e Canti in inglese, Coreografie
Sotto la guida della docente di inglese, i bambini hanno memorizzato semplici canti a cui, hanno associato gesti, movimenti e semplici passi di danza.
samantha-oldani-wp
Esperto esterno
Samantha Oldani
Insegnante di Recitazione e Attrice Teatrale
L’esperta Samantha Oldani ha affiancato le docenti Bertotti e Marziani nella preparazione dei dialoghi, fornendo ai bambini tecniche di base per la recitazione e offrendo spunti per lo sviluppo del canovaccio. Il contributo dell’esperta ha riguardato dieci ore del monte orario complessivo. Le parti dialogate sono state integrate con momenti di canto e ballo.

Altri progetti di beneficenza

Scuola IV Circolo Piacenza

2022

Il progetto ha coinvolto i ragazzi delle classi terze della Scuola IV Circolo Piacenza ed è finalizzato a promuovere tra gli alunni comportamenti orientati alla cittadinanza attiva e consapevole, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU.

In particolar modo con “Il Futuro Bolle in Pentola” si è voluto favorire la conoscenza di buone pratiche sul rapporto fra cibo e ambiente, in modo da porre le basi per costruire insieme un futuro più sostenibile per il Pianeta e per tutti i suoi abitanti.

Scuola IV Circolo Piacenza

2018

Il progetto è stato condotto dall’associazione culturale Piacenza Comics che, partendo da esercizi semplici e istintivi, ha poi portato i bambini ad acquisire progressivamente conoscenze specifiche del disegno del fumetto consentendo a loro la realizzazione di un fumetto vero e proprio in cui è stata narrata la battaglia della Trebbia del 218 a.C. combattuta dall’esercito romano contro Annibale durante la seconda guerra punica, subito dopo la fondazione della città di Piacenza.

Scuola IV Circolo Piacenza

2017

Il progetto ha avuto come obiettivo quello di preparare gli alunni al conseguimento della certificazione europea di livello Pre-A1 Starters di lingua inglese (quadro di riferimento europeo) del Cambridge ENGLISH Language Assessment.

Incuriosito?

Prenota una call con un nostro consulente

Se devi affrontare una sfida simile, o vuoi esporci il tuo problema, prenota una call con un nostro consulente: scopriremo assieme se abbiamo la persona che fa per te.

    Compila il form:

    Career&Education

    Grow with us.

    Lavorare in widesolutions.it è diverso: scopri le posizioni aperte in WideSolutions e unisciti a noi!

    Open positions

     – 

    Sistemisti

    Competenze tecniche richieste

    • Gestione e Amministrazione di Database Oracle 11g, 12c, 19c
    • SQL e System Tuning
    • Table Partitioning
    • Strategie di Backup con RMAN
    • Migrazioni Oracle Database: (RMAN, Data Guard, Export-Import, Golden Gate)
    • Oracle Data Guard
    • Storage Management con ASM
    • Linux Redhat
    • Shell Programming

     – 

    Programmatori

    Competenze richieste

    • J2SE (>= 1.6): Costrutti e librerie di base, astrazione secondo le caratteristiche proprie della OOP.
    • Design Pattern (GOF)
    • Hibernate & JPA
    • Protocolli SOAP e REST
    • Specifiche Servlet 3.x
    • Java Server Faces 2.2
    • Spring framework (Core, MVC, Flow, Security)
    • Maven
    • Subversion o Git
    • SQL base
    • Java Container (Tomcat, JBoss, ecc.)
    • Eclipse o IntelliJ